ricetta zucchero filato fatto in casaVisto il successo della precedente “ricetta” su come fare i pop corn al microonde, oggi mi sono incuriosito su come creare un’altra “leccornia da cinema” e cioè lo zucchero filato con tanto di bastoncino!

Sicuramente vi ricorderete quando da piccoli vi compravano questa nuvola di fata dolce, quante dita impiastricciate con lo zucchero filato, e quanto era buono!!

Allora la ricetta è la seguente:

Lasciate stare ogni velleità di farvi lo zucchero filato in casa da soli… è troppo difficile 😀

Fine della ricetta. Piaciuta?!?

Francamente ho gogoolato in giro per la rete alla ricerca di una ricetta super semplice, ma sembra che lo zucchero filato (almeno fatto in casa) richieda abilità culinarie ed attrezzature al di fuori della normale portata di noi tutti (almeno mie e delle persone che conosco). Se proprio volete ostinarvi nel tentativo, allora provate pure con questa ricetta per lo zucchero filato, ve ne renderete conto da soli.

Quindi se proprio non volete rinunciare al vostro zucchero filato per una completa immersione nel glucosio, vi consiglio di fare un salto su Amazon.it dove (ovviamente) troverete una ricca selezione di macchine e prodotti per fare lo zucchero filato. Diciamo che i prezzi partono dai 30 € in su, fino alla macchina professionale per lo zucchero filato (come quelle che si vedono in giro per strada), alla modica cifra di 250 €, oppure quella con la cupola protettiva a 340 €.

Se volete togliervi lo sfizio e magari far divertire i bambini ad una festa, potete fare lo zucchero filato con la Ariete Cotton Candy macchina per lo zucchero filato, al costo di 44 € e poi acquistare i bastoncini in legno classici per lo zucchero filato a poco meno di 4 €. Se proprio non ce la fate a resistere, potete anche colorare naturalmente lo zucchero filato di rosa, con la preparazione per zucchero filato disponibile in blu e rosa.

Ricetta per lo zucchero filato tratta da Wikipedia

Versare lo zucchero in un pentolino metallico, unire acqua fredda e mettere il pentolino su un fornello a fiamma bassa. Fare sciogliere lo zucchero mescolando con una spatola senza mai arrivare a bollore finché tutto lo zucchero non si è sciolto (altrimenti brucia); se necessario sollevare temporaneamente il pentolino dalla fiamma. Una volta sciolto interamente lo zucchero occorre unire dello sciroppo di glucosio; quindi alzare il fuoco facendo, però, sempre bene attenzione che questo rimanga sotto il pentolino senza mai andarne a lambire le pareti. Portare a ebollizione e lasciare cuocere senza coperchio, mescolando di continuo e schiumando ogni tanto con un mestolo forato.

Occorre, durante tutta questa fase, per evitare che lo zucchero si cristallizzi e bruci, pulire spesso le pareti interne del pentolino (ideale per questa operazione sarebbe un pennellino inumidito con acqua fredda). Fare sobbollire per qualche minuto (il composto deve diventare più denso; non deve assolutamente cambiare colore: se lo fa sta cuocendo troppo), quindi colare in acqua fredda lo zucchero cotto e lasciarlo raffreddare in modo che addensi un poco; lo zucchero non deve comunque rimanere troppo nell’acqua o si scioglierà. Per raccoglierlo basterà immergere uno stecchino o una forchetta nell’acqua ed estrarre tutti i fiocchi.