fbpx
Hub USB C plug & play per Mac

Hub USB C plug & play per Mac

Hub USB C per Apple PortatileSe sei alla ricerca di un HUB USB C plug & play per il tuo Mac, sicuramente questo è quello che fa al caso tuo. È infatti un adattatore multiporta (vedi le specifiche più sotto), per dotare il tuo portatile Apple di tutte le porte necessarie.

Questo modello di Hub USB C è l’ideale compagno per i MacBook Pro del 2016/2017, che sono stati realizzati con una sola porta USB C.

Questo Hub USB C è stato realizzato in alluminio spazzolato, come gli accessori Apple, per non darti fastidio esteticamente, visto che passerà molto tempo vicino al tuo Mac portatile. In dotazione ha anche una pratica custodia.

Caratteristiche tecniche dell’Hub USB C

Il TM25 (questo il nome di questo Hub USB C) è dotato di 2 porte USB 3.0, 1 lettore SD ed 1 micro SD card, 1 porta Type C ed 1 porta Thunderbolt 3.

La porta Thunderbolt 3 viaggia ad una velocità di 40Gbps, con supporto per l’uscita di Monitor ad alta risoluzione a 5K a 60Hz, oppure 2 monitor a 4K.

Le porte USB 3.0 hanno una velocità massima di trasferimento di 5Gbps con compatibilità con i dispositivi USB 1.x e 2.0.

Il lettore SD/TF ha un trasferimento alla velocità massima di 5Gbps.

Le limitazioni riguardano il non supporto al super drive Apple USB, la non lettura di drive con più di 2TB

Lo puoi trovare in vendita su Amazon.it

Se non vuoi un adattatore/Hub USB C che sia collegato lateralmente al tuo MacBook Pro, esistono dei modelli che sono anche distaccati dal corpo del MacBook Pro Apple.

Il modello QacQoc GN30H è un Hub USB C multifunzione dotato di 1 presa USB C, 1 uscita HDMI, 2 lettore di schede (SD e Micro SD), 3 porte USB 3.0, 1 porta Gigabith ethernet.

 

Se vuoi essere informato su altri prodotti Apple che consiglio, fai un salto nella sezione Apple di questo sito.

SalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva

Endoscopio per iPhone, iPad o Mac Apple

Endoscopio per iPhone, iPad o Mac Apple

Se ti stai chiedendo come recuperare l’anello caduto nel lavandino oppure guardare dietro quel mobile inaccessibile, magari su come ispezionare il motore della tua auto senza smontarla tutta, e perché no, vedere dentro quel buco nel quale sospetti ci sia qualche “ospite” indesiderato, allora hai bisogno di un endoscopio per iPhone, iPad o Mac.

Ci sono vari modelli di endoscopio o meglio boroscopio compatibili con iPhone, iPad, Mac e smartphone Android, oltre che con computer Apple e Windows, che ti consentono di vedere grazie ad una luce Led installata sulla sommità della sonda dentro luoghi oscuri ed inaccessibili.

Endoscopio wifi per iPhone, iPad e Android

Endoscopio wifi per iPhone, iPad e Android

L’endoscopio è un dispositivo ottico costituito da un tubo rigido o flessibile con da un lato una lente e dall’altro un buco per guardarci dentro.

Il boroscopio è la versione più evoluta dell’endoscopio, dotata di un sistema ottico-trasmittente ed un illuminazione per vedere anche in situazioni buie (tubi, anfratti, buchi, etc). Si possono visualizzare le immagini collegandolo con un attacco USB al proprio computer Mac, Pc, un iPhone, iPad o altri smartphone Android.

Attualmente l’evoluzione di questi dispositivi ha dato la possibilità di collegare tramite wifi qualsiasi tipo di dispositivo, il che rende l’endoscopio/boroscopio altamente portabile.

Personalmente sono riuscito grazie ad un endoscopio/boroscopio collegato al mio mac a sturare il lavello della cucina che si era irrimediabilmente otturato, nonostante anni di tentativi infruttuosi e centinaia di euro spesi in prodotti chimici. Se vuoi leggere come ho fatto, fai un salto sul mio sito web professionale (sono uno specialista Apple indipendente), oppure guarda il video su YouTube.

Recentemente, consigliando lo stesso strumento ad un amico idraulico, ho visto che ci sono telecamere endoscopiche wifi per iPhone che si possono collegare anche ad uno smartphone iPhone o Android senza fili. Questa caratteristica rende l’endoscopio digitale uno strumento eccezionale perché può essere utilizzato anche in situazioni molto scomode.

Per trovarli è sufficiente cercare su Amazon “endoscopio iPhone” oppure sempre su Amazon “endoscopio iOS” (segui il link, ci arriverai subito).

Ti consiglio nell’atto dell’acquisto di un endoscopio wifi per iPhone o iPad di prendere un modello che sia con gli “attrezzini” da agganciare alla testa luminosa (calamita, uncino o specchio), in maniera tale che se devi recuperare qualche oggetto, lo potrai fare agevolmente. Indispensabile non economizzare sulla lunghezza del filo dell’endoscopio, ti troverai sicuramente nella situazione di non aver abbastanza cavo. Nel caso di esplorazioni dentro tubi di scarico, la lunghezza non è mai troppa, e ci sono degli endoscopi compatibili con iPhone e iPad che arrivano anche a 10 metri di lunghezza!

Un ultima raccomandazione, se dovrai utilizzare l’endoscopio per infilarlo dentro ad un tubo di scarico o dell’acqua, verifica che sia IP67 o IP68, è la sigla che determina se l’endoscopio è impermeabile.

Mac o Pc lento, ecco come risolvere con un SSD

Mac o Pc lento, ecco come risolvere con un SSD

Mac o Pc lento, ecco come risolvere con un SSDAvete un Mac o un Pc lento, ecco come risolvere per sempre e con un minimo investimento i problemi di lentezza del vostro computer, acquistando un unità a stato solido SSD.

Da sempre la lentezza del proprio computer è stata un problema, sia che lo utilizzate per piacere o che lo utilizziate intensamente per lavoro. Attendere un cursore bloccato in attesa che il vostro computer completi i processi che avete avviato è sempre una grossa scocciatura, specialmente se andate di fretta.

Il segreto di un computer veloce, anche se datato, non è al contrario di quello che si crede, nell’utilizzo di software come MacKeeper o CCCleaner, che anche se possono darvi la sensazione momentanea di un computer più performante, dopo pochi giorni, vi si ripresenterà tutto lento come prima. Indubbiamente una buona manutenzione vi aiuterà, ma non sarà la soluzione definitiva.

Ecco quindi come risolvere per sempre il vostro problema di lentezza, esattamente come ho fatto io sul mio vecchio MacBook Pro del 2010 e consigliato di fare con soddisfazione ad amici e clienti, basta sostituire il disco rigido o Hard Disk, con un unità a stato solido SSD. La differenza fondamentale tra un normale disco rigido e un unità a stato solido SSD e che il disco SSD non ha parti mobili al suo interno, garantendo così una maggiore velocità e un minor consumo della batteria (ottimo per i portatili).

Io attualmente ho montato e consiglio l’utilizzo delle unità a stato solido della Samsung, che sono gli stessi montati da Apple all’interno delle sue macchine più nuove, è un operazione che si può facilmente fare da soli, basta smontare delle viti e sostituire il disco, ovviamente prima dovete copiare i dati da una parte all’altra, magari utilizzando un case esterno (se ne trovano a partire da 10 € su Amazon).

Su Amazon.it si trovano ottimi prezzi per i dischi SSD, nel momento in cui scrivo, un unità Samsung SSD 840 EVO da 250 GB costa 89 €, mentre il prezzo per il Samsung SSD 850 EVO da 500 GB è di 130 €, per chi volesse tantissimo spazio, sono disponibili anche i dischi Samsung SSD 840 EVO da 1 TB al prezzo di 300 € e l’incredibile versione a 4 TB a 1.350 €.

Se non vi fidate di quello che dico, guardate i commenti su Amazon di chi ha acquistato degli SSD Samsung, tutti hanno 5 stelle piene, e tutti sono pienamente soddisfatti di quello che hanno comprato, indubbiamente una garanzia per acquistare questo prodotto e non avere più il proprio Mac o PC lento.

Credetemi, una volta montato un unità (o disco) SSD sul vostro PC o Mac, vi sembrerà di avere un computer nuovo, ad un decimo del suo prezzo.