Hub USB C plug & play per Mac

Hub USB C plug & play per Mac

Hub USB C per Apple PortatileSe sei alla ricerca di un HUB USB C plug & play per il tuo Mac, sicuramente questo è quello che fa al caso tuo. È infatti un adattatore multiporta (vedi le specifiche più sotto), per dotare il tuo portatile Apple di tutte le porte necessarie.

Questo modello di Hub USB C è l’ideale compagno per i MacBook Pro del 2016/2017, che sono stati realizzati con una sola porta USB C.

Questo Hub USB C è stato realizzato in alluminio spazzolato, come gli accessori Apple, per non darti fastidio esteticamente, visto che passerà molto tempo vicino al tuo Mac portatile. In dotazione ha anche una pratica custodia.

Caratteristiche tecniche dell’Hub USB C

Il TM25 (questo il nome di questo Hub USB C) è dotato di 2 porte USB 3.0, 1 lettore SD ed 1 micro SD card, 1 porta Type C ed 1 porta Thunderbolt 3.

La porta Thunderbolt 3 viaggia ad una velocità di 40Gbps, con supporto per l’uscita di Monitor ad alta risoluzione a 5K a 60Hz, oppure 2 monitor a 4K.

Le porte USB 3.0 hanno una velocità massima di trasferimento di 5Gbps con compatibilità con i dispositivi USB 1.x e 2.0.

Il lettore SD/TF ha un trasferimento alla velocità massima di 5Gbps.

Le limitazioni riguardano il non supporto al super drive Apple USB, la non lettura di drive con più di 2TB

Lo puoi trovare in vendita su Amazon.it

Se non vuoi un adattatore/Hub USB C che sia collegato lateralmente al tuo MacBook Pro, esistono dei modelli che sono anche distaccati dal corpo del MacBook Pro Apple.

Il modello QacQoc GN30H è un Hub USB C multifunzione dotato di 1 presa USB C, 1 uscita HDMI, 2 lettore di schede (SD e Micro SD), 3 porte USB 3.0, 1 porta Gigabith ethernet.

 

Se vuoi essere informato su altri prodotti Apple che consiglio, fai un salto nella sezione Apple di questo sito.

SalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva

Endoscopio per iPhone, iPad o Mac Apple

Endoscopio per iPhone, iPad o Mac Apple

Se ti stai chiedendo come recuperare l’anello caduto nel lavandino oppure guardare dietro quel mobile inaccessibile, magari su come ispezionare il motore della tua auto senza smontarla tutta, e perché no, vedere dentro quel buco nel quale sospetti ci sia qualche “ospite” indesiderato, allora hai bisogno di un endoscopio per iPhone, iPad o Mac.

Ci sono vari modelli di endoscopio o meglio boroscopio compatibili con iPhone, iPad, Mac e smartphone Android, oltre che con computer Apple e Windows, che ti consentono di vedere grazie ad una luce Led installata sulla sommità della sonda dentro luoghi oscuri ed inaccessibili.

Endoscopio wifi per iPhone, iPad e Android

Endoscopio wifi per iPhone, iPad e Android

L’endoscopio è un dispositivo ottico costituito da un tubo rigido o flessibile con da un lato una lente e dall’altro un buco per guardarci dentro.

Il boroscopio è la versione più evoluta dell’endoscopio, dotata di un sistema ottico-trasmittente ed un illuminazione per vedere anche in situazioni buie (tubi, anfratti, buchi, etc). Si possono visualizzare le immagini collegandolo con un attacco USB al proprio computer Mac, Pc, un iPhone, iPad o altri smartphone Android.

Attualmente l’evoluzione di questi dispositivi ha dato la possibilità di collegare tramite wifi qualsiasi tipo di dispositivo, il che rende l’endoscopio/boroscopio altamente portabile.

Personalmente sono riuscito grazie ad un endoscopio/boroscopio collegato al mio mac a sturare il lavello della cucina che si era irrimediabilmente otturato, nonostante anni di tentativi infruttuosi e centinaia di euro spesi in prodotti chimici. Se vuoi leggere come ho fatto, fai un salto sul mio sito web professionale (sono uno specialista Apple indipendente), oppure guarda il video su YouTube.

Recentemente, consigliando lo stesso strumento ad un amico idraulico, ho visto che ci sono telecamere endoscopiche wifi per iPhone che si possono collegare anche ad uno smartphone iPhone o Android senza fili. Questa caratteristica rende l’endoscopio digitale uno strumento eccezionale perché può essere utilizzato anche in situazioni molto scomode.

Per trovarli è sufficiente cercare su Amazon “endoscopio iPhone” oppure sempre su Amazon “endoscopio iOS” (segui il link, ci arriverai subito).

Ti consiglio nell’atto dell’acquisto di un endoscopio wifi per iPhone o iPad di prendere un modello che sia con gli “attrezzini” da agganciare alla testa luminosa (calamita, uncino o specchio), in maniera tale che se devi recuperare qualche oggetto, lo potrai fare agevolmente. Indispensabile non economizzare sulla lunghezza del filo dell’endoscopio, ti troverai sicuramente nella situazione di non aver abbastanza cavo. Nel caso di esplorazioni dentro tubi di scarico, la lunghezza non è mai troppa, e ci sono degli endoscopi compatibili con iPhone e iPad che arrivano anche a 10 metri di lunghezza!

Un ultima raccomandazione, se dovrai utilizzare l’endoscopio per infilarlo dentro ad un tubo di scarico o dell’acqua, verifica che sia IP67 o IP68, è la sigla che determina se l’endoscopio è impermeabile.

I migliori libri per bambini e ragazzi

I migliori libri per bambini e ragazzi

I migliori libri per bambini e ragazzi è il mio nuovo progetto editoriale e lo puoi trovare su Edituo.it.

In qualità di padre di due bambini ed appassionato di lettura, mi sono sempre chiesto quali fossero i migliori libri da leggere per bambini e bambine.

Grazie al mio passato di librario, sono più che conscio del fatto che leggere è uno strumento importantissimo per dare la libertà ai bambini, ragazzi ed un giorno adulti di avere un proprio pensiero critico. Ma anche uno stupendo passatempo 🙂

Quindi per questo motivo ho deciso di lanciare Edituo.it, un blog dove raccogliere tutti i migliori libri per bambini e ragazzi che in questi 10 anni di “carriera” come genitore “leggente”, ho avuto.

La condivisione è la migliore forma di cultura che si possa avere, spero che anche tu che stai leggendo voglia contribuire ad ampliare la selezione dei migliori libri per bambini/e e ragazzi/e, in maniera tale da avere una selezione più vasta possibile, utile a chi fosse alla ricerca dei libri migliori da far leggere ai propri figli.

Fare una selezione non è mai facile, ogni libro per bambini che sia un classico, un libro illustrato, un libro di narrativa o semplicemente disegni,  ha una sua storia, una sua personalità, una sua vita.

La scelta del nome Edituo.it non è stata del tutto casuale. L’Edituo nell’antica Roma, era il custode del tempio e delle cose sacre in esso contenute, solitamente per gli edili. Quindi quale migliore nome se non quello del custode di cose preziose per gli edili? D’altronde i libri sono o non sono oggetti preziosissimi che contribuiscono a costruire una persona migliore, partendo dai bambini, fino ad arrivare a formare una adulto?

Ti invito quindi a fare un salto sul mio nuovo sito e lasciarmi se vuoi qualche commento o perché no, dare anche tu il tuo contributo scrivendo quali sono i libri per bambini e ragazzi che più ti hanno appassionato, edito.it è un sito aperto a tutti coloro che vogliono contribuire a farlo crescere.

 

Clatronic ZP 3253 un ottimo spremiagrumi economico [recensione]

Clatronic ZP 3253 un ottimo spremiagrumi economico [recensione]

spregriagrumi-economico-Clatronic-ZP-3253-1

Confessatelo, tutti prima o poi (io per primo) abbiamo provato a beneficiare delle importanti qualità benefiche del limone, soprattutto se spremuto la mattina prima della colazione. Un salutare bicchiere di acqua tiepida e limone aiuta a far partire bene la giornata, favorisce la digestione e tanto altro (approfondisci qui) ma quanta fatica spremerlo a mano. Vi confesso che spesso e volentieri ho rinunciato al benefico bicchiere di spremuta per pigrizia, non avendo voglia di spremere i limoni (che spesso sono duri) a mano.

Ad un certo punto mi sono messo alla ricerca di un buon spremiagrumi, ma non avevo voglia di spendere 40/50 €, quindi dopo una lungo pellegrinaggio tra negozi e internet, mi sono imbattuto su Amazon.it nel Clatronic ZP 3253 un ottimo spremiagrumi economico, che ha soddisfatto ogni mi esigenza, quindi ho deciso di scriverne una recensione.

spregriagrumi-economico-Clatronic-ZP-3253Lo ZP 3253 è un ottimo spremiagrumi del quale sono molto soddisfatto, adatto per un utilizzo quotidiano per un basso livello di spremute, va benissimo per spremere 3/4 limoni o arance contemporaneamente, dopo di che il beccuccio da dove fuoriesce la spremuta si ostruisce leggermente e quindi va liberato con la punta di un coltello o con un cucchiaino. Quest’operazione non pregiudica assolutamente il proseguimento delle operazioni di “spremutaggio” e quindi se vorrai, potrai spremere anche una cassa intera di arance, ma ricordati che ha questo piccolo difetto, che io non trovo per niente limitante, ma che per onestà di recensione ho voluto segnalare subito.

Per il resto trovo molto comoda la possibilità di avere due dimensioni diverse del cono spremiagrumi, una più piccola, adatta ai limoni, ed una più grande, adatta alle arance. Molto utile anche il beccuccio con due posizioni, in maniera tale da evitare che una volta tolto il bicchiere da sotto il liquido sgoccioli sul ripiano dove è appoggiato lo spremiagrumi.

Le operazioni di pulizia sono molto comode, visto che la parte superiore si stacca in blocco e si può agevolmente sciacquare sotto l’acqua o mettere in lavastoviglie.

La Clantronic è un azienda tedesca che ha introdotto lo ZP 3253 sul mercato nel 2008, ed il fatto che sia ancora in vendita, ne sottolinea la bontà del progetto.

Lo spremiagrumi è comporto da 6 pezzi, come si può vedere dalle foto da me scattate, un corpo principale, il serbatoio/supporto, la griglia che filtra, due coni per spremere, ed un coperchio trasparente per coprire il tutto e proteggerlo dalla polvere.

Se vi è piaciuta la mia recensione, vi consiglio di acquistare il Clatronic ZP 3253 direttamente su Amazon.it al prezzo di 13,29 € (nel momento in cui scrivo).

Buone spremute a tutti

Mac o Pc lento, ecco come risolvere con un SSD

Mac o Pc lento, ecco come risolvere con un SSD

Mac o Pc lento, ecco come risolvere con un SSDAvete un Mac o un Pc lento, ecco come risolvere per sempre e con un minimo investimento i problemi di lentezza del vostro computer, acquistando un unità a stato solido SSD.

Da sempre la lentezza del proprio computer è stata un problema, sia che lo utilizzate per piacere o che lo utilizziate intensamente per lavoro. Attendere un cursore bloccato in attesa che il vostro computer completi i processi che avete avviato è sempre una grossa scocciatura, specialmente se andate di fretta.

Il segreto di un computer veloce, anche se datato, non è al contrario di quello che si crede, nell’utilizzo di software come MacKeeper o CCCleaner, che anche se possono darvi la sensazione momentanea di un computer più performante, dopo pochi giorni, vi si ripresenterà tutto lento come prima. Indubbiamente una buona manutenzione vi aiuterà, ma non sarà la soluzione definitiva.

Ecco quindi come risolvere per sempre il vostro problema di lentezza, esattamente come ho fatto io sul mio vecchio MacBook Pro del 2010 e consigliato di fare con soddisfazione ad amici e clienti, basta sostituire il disco rigido o Hard Disk, con un unità a stato solido SSD. La differenza fondamentale tra un normale disco rigido e un unità a stato solido SSD e che il disco SSD non ha parti mobili al suo interno, garantendo così una maggiore velocità e un minor consumo della batteria (ottimo per i portatili).

Io attualmente ho montato e consiglio l’utilizzo delle unità a stato solido della Samsung, che sono gli stessi montati da Apple all’interno delle sue macchine più nuove, è un operazione che si può facilmente fare da soli, basta smontare delle viti e sostituire il disco, ovviamente prima dovete copiare i dati da una parte all’altra, magari utilizzando un case esterno (se ne trovano a partire da 10 € su Amazon).

Su Amazon.it si trovano ottimi prezzi per i dischi SSD, nel momento in cui scrivo, un unità Samsung SSD 840 EVO da 250 GB costa 89 €, mentre il prezzo per il Samsung SSD 850 EVO da 500 GB è di 130 €, per chi volesse tantissimo spazio, sono disponibili anche i dischi Samsung SSD 840 EVO da 1 TB al prezzo di 300 € e l’incredibile versione a 4 TB a 1.350 €.

Se non vi fidate di quello che dico, guardate i commenti su Amazon di chi ha acquistato degli SSD Samsung, tutti hanno 5 stelle piene, e tutti sono pienamente soddisfatti di quello che hanno comprato, indubbiamente una garanzia per acquistare questo prodotto e non avere più il proprio Mac o PC lento.

Credetemi, una volta montato un unità (o disco) SSD sul vostro PC o Mac, vi sembrerà di avere un computer nuovo, ad un decimo del suo prezzo.

 

Mi ricordo quell’estate del 1982

Mi ricordo quell’estate del 1982

Ogni volta che c’è una finale del campionato del mondo di calcio, la mia mente torna a quell’estate del 1982, esattamente l’11 luglio 1982, quando l’Italia contro ogni pronostico vinse i Mondiali di calcio contro la Germania Ovest (si perché il muro non era ancora crollato).

I mie ricordi non tanto sono legati all’evento calcistico, quanto all’atmosfera che è rimasta impressa nei miei ricordi di bambino di 10 anni.

Quell’estate, come ogni estate, eravamo nella casa dei nonni materni a Porto Ercole (Argentario). Mi ricordo la grande terrazza all’ultimo piano, da dove si poteva scorgere il mare, il faro ed una parte del paese e del bosco intorno. Mi incordo il lungo tavolo e la tenda a coprire la parte dove mangiavamo di solito l’estate. Mi ricordo il televisore portato all’esterno su un carrello con sotto le ruote, acquistato appositamente dal nonno per fare in modo che il televisore, rigorosamente con il tubo catodico fosse mobile e allietasse le calde serate estive. Mi ricordo il salto che fece mio padre ad uno dei goal dell’Italia, così in alto quasi a toccare la con la schiena la tenda. Mi ricordo nell’aria l’eco dell’audio dei televisori, tutti piccoli riquadri celesti spuntati quasi per magia sui balconi della maggior parte delle case. Mi ricordo che all’entusiasmo della vittoria dell’Italia, seguì l’immancabile festeggiamento lungo le strade del paese, mi ricordo anche dell’immagine di un gruppo di tifosi italiani che volevano buttare nel porto un auto con targa tedesca…

Oggi sono al Circeo con la mia famiglia, ho 42 anni e della finale dei Campionati del mondo me ne frega ben poco, tutto intorno è abbastanza silenzioso, forse a causa della prematura eliminazione dell’Italia, manca indubbiamente quell’atmosfera di magia di quei ricordi, ma i tempi sono cambiati, le persone sono cambiate, alcune non ci sono più.

Mi ricordo che una volta era tutto più bello o semplicemente più facile.

Per la cronaca, la partita finì 3 a 1 per l’Italia, con goal di  (link Youtube) Rossi P. 56, Tardelli 69, Altobelli 80, Breitner 83

Formazione ITALIA: Zoff, Bergomi, Cabrini, Gentile, Collovati, Scirea, Conti B., Tardelli, Rossi P., Oriali, Graziani (Altobelli 7 – Causio 89). – Allenatore Bearzot Enzo

estate 1982

Ricetta per lo zucchero filato

Ricetta per lo zucchero filato

ricetta zucchero filato fatto in casaVisto il successo della precedente “ricetta” su come fare i pop corn al microonde, oggi mi sono incuriosito su come creare un’altra “leccornia da cinema” e cioè lo zucchero filato con tanto di bastoncino!

Sicuramente vi ricorderete quando da piccoli vi compravano questa nuvola di fata dolce, quante dita impiastricciate con lo zucchero filato, e quanto era buono!!

Allora la ricetta è la seguente:

Lasciate stare ogni velleità di farvi lo zucchero filato in casa da soli… è troppo difficile 😀

Fine della ricetta. Piaciuta?!?

Francamente ho gogoolato in giro per la rete alla ricerca di una ricetta super semplice, ma sembra che lo zucchero filato (almeno fatto in casa) richieda abilità culinarie ed attrezzature al di fuori della normale portata di noi tutti (almeno mie e delle persone che conosco). Se proprio volete ostinarvi nel tentativo, allora provate pure con questa ricetta per lo zucchero filato, ve ne renderete conto da soli.

Quindi se proprio non volete rinunciare al vostro zucchero filato per una completa immersione nel glucosio, vi consiglio di fare un salto su Amazon.it dove (ovviamente) troverete una ricca selezione di macchine e prodotti per fare lo zucchero filato. Diciamo che i prezzi partono dai 30 € in su, fino alla macchina professionale per lo zucchero filato (come quelle che si vedono in giro per strada), alla modica cifra di 250 €, oppure quella con la cupola protettiva a 340 €.

Se volete togliervi lo sfizio e magari far divertire i bambini ad una festa, potete fare lo zucchero filato con la Ariete Cotton Candy macchina per lo zucchero filato, al costo di 44 € e poi acquistare i bastoncini in legno classici per lo zucchero filato a poco meno di 4 €. Se proprio non ce la fate a resistere, potete anche colorare naturalmente lo zucchero filato di rosa, con la preparazione per zucchero filato disponibile in blu e rosa.

Ricetta per lo zucchero filato tratta da Wikipedia

Versare lo zucchero in un pentolino metallico, unire acqua fredda e mettere il pentolino su un fornello a fiamma bassa. Fare sciogliere lo zucchero mescolando con una spatola senza mai arrivare a bollore finché tutto lo zucchero non si è sciolto (altrimenti brucia); se necessario sollevare temporaneamente il pentolino dalla fiamma. Una volta sciolto interamente lo zucchero occorre unire dello sciroppo di glucosio; quindi alzare il fuoco facendo, però, sempre bene attenzione che questo rimanga sotto il pentolino senza mai andarne a lambire le pareti. Portare a ebollizione e lasciare cuocere senza coperchio, mescolando di continuo e schiumando ogni tanto con un mestolo forato.

Occorre, durante tutta questa fase, per evitare che lo zucchero si cristallizzi e bruci, pulire spesso le pareti interne del pentolino (ideale per questa operazione sarebbe un pennellino inumidito con acqua fredda). Fare sobbollire per qualche minuto (il composto deve diventare più denso; non deve assolutamente cambiare colore: se lo fa sta cuocendo troppo), quindi colare in acqua fredda lo zucchero cotto e lasciarlo raffreddare in modo che addensi un poco; lo zucchero non deve comunque rimanere troppo nell’acqua o si scioglierà. Per raccoglierlo basterà immergere uno stecchino o una forchetta nell’acqua ed estrarre tutti i fiocchi.

PopCorn al microonde

PopCorn al microonde

popcorn microondeFare i PopCorn al Microonde è la cosa più semplice al mondo. Probabilmente come me vi sarete chiesti se per farli scoppiettare c’è bisogno di acquistare i popcorn già pronti nelle scatole da utilizzare per il microonde oppure no. Niente di più sbagliato! Vanno benissimo i chicchi di mais classici, preferibilmente no OGM, anche perché quelli già pronti, contengono un sacco di schifezze (leggete gli ingredienti prima di acquistare). (altro…)